company logo

Home Linee Programmatiche per Reggio
Linee programmatiche
Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

 

 

Attraverso l’immagine di un tempio, costruito su tre pilastri, vogliamo rappresentare quali sono i principi da cui muove il nostro impegno politico e quali le azioni principali che intendiamo proporre.

I PADRI FONDATORI


All’alba di questa nuova esperienza elettorale ci preme ricordare alcune figure che hanno dedicato la loro esistenza al servizio per il prossimoDon Orione, precursore del volontariato, che attraverso la sua Piccola Opera ha dato un esempio di carità che non possiamo non raccogliere; Don Luigi Sturzo, capace di tradurre la sua instancabile volontà di aiutare il prossimo in un efficace impegno sociale e politico, tracciando la strada maestra per l’assunzione di responsabilità di governo per tutti i Cristiani;Don Italo Calabrò, fondatore di tante comunità di accoglienzacase famigliacooperative sociali(ma anche cofondatore della Caritas Italiana); Gilberto Perri, che dopo aver servito degnamente lo Stato, ha dedicato la sua vita a quanti avevano bisogno di ritrovare dignità e libertà, non solo attraverso la Fede ma anche dal lavoro,  fondando il sistema A.C.U. - Azione Cristiana Umanitaria e dando dunque forte impulso alla nascita e alla crescita di numerose attività, che sono oggi un reale servizio per i bisognosi della nostra città.

 

LA CASA DELLA BONTA’


Il nostro impegno per il sociale si traduce concretamente in una proposta di solidarietà e di socialità che passa attraverso la creazione di un modello di accoglienza, intesa come risposta ai bisogni primari, che trovi in ogni quartiere un luogo anche fisico cui i cittadini bisognosi potranno rivolgersi. Pensiamo dunque alla creazione di una serie di Case della Bontà, laddove oggi sono ospitate le circoscrizioni (in fase di smantellamento); una casa dove troveranno posto tutti gli uomini di buona volontà, siano essisingoli cittadiniassociazionicooperative e quant’altro, già oggi impegnate nel sociale, che avranno così la possibilità di concretizzare il loro altruismo e la loro voglia di donare agli altri all’interno di un luogo che possa diventare non solo luogo di servizi ma anche casa della vera carità. Vogliamo creare un luogo di incontro della domanda e dell’offerta di servizi sociali, mettere in stretta comunicazione con l’intero territorio comunale l’enorme patrimonio civile e culturale costituito dal mondo del volontariato e dell’associazionismo. Vogliamo in estrema sintesi fare incontrare il VUOTO del bisognoso con il PIENO di chi vuole donarsi.

 

SCOPRIAMO E RACCOGLIAMO IL TESORO CHE VIENE DAL MARE


La città di Reggio deve recuperare un rapporto proficuo col mare; deve e può diventare la porta del Mediterraneo verso l’Europa. Dal mare deve partire un movimento virtuoso di ripresa della nostra economia nei limiti di uno sviluppo sostenibile, puntando a fare di Reggio la vetrina del territorio provinciale e non solo. Attraverso il nostro mare passa una ricchezza che non possiamo non tentare di intercettare: ci riferiamo al traffico di navi da crociera che, a cadenza settimanale, interessa lo Stretto, ma anche alle tante barche da diporto che vorrebbero sostare ma non trovano infrastrutture idonee.

Questi flussi di ricchezza e di grande opportunità di sviluppo, vanno intercettati e incanalati all’interno di un circuito virtuoso capace di dare linfa ai settori del commercio, dell’artigianato, dell’enogastronomia, dell’accoglienza turistica.

Ecco perché intendiamo porre sul tavolo delle misure urgenti da adottare nella prossima consiliatura il recupero dell’area portuale di Reggio, dotandola di strutture per l’accoglienza e per l’espletamento di servizi commerciali (bar, ristoranti, negozi tipici) e in grado di ospitare anche eventi culturali che ne assicurino l’animazione (arena del mare) che andranno ad integrarsi con le numerose opere già progettate dalla precedente amministrazione prima fra tutte il waterfront.

 


Powered by TXT . Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.